Andria: maltrattamenti su bambini, assolta la maestra accusata di umiliazioni alla scuola “Paolo Borsellino”

Filomena Cusmai, l’insegnante della scuola primaria di Andria “Paolo Borsellino” che fu arrestata nel 2015 con l’accusa di maltrattamenti ai danni dei suoi allievi, è stata assolta dall’accusa perchè il fatto non sussiste.  Quindi ora l’insegnante, che era stata sospesa dal lavoro, può tornare al suo posto.

In seguito alla denuncia di alcuni genitori e in particolare dei genitori di un bambino, che poi lo hanno trasferito in altra scuola,  la polizia fece installare delle telecamere nella classe  della maestra.

In seguito alla visione dei video si potè notare in effetti, come in alcuni momenti la Cusmai adottava, nei confronti dei bambini,  dei metodi aggressivi e minacciosi, abbastanza “forti”, come li definirono gli investigatori stessi.

Il pm Simona Merra che coordinò le indagini , aveva chiesto la condanna dell’insegnante. Ma il Gup Angela Schiralli del Tribunale di Trani, al termine del processo con rito abbreviato, ha assolto l’insegnante con formula piena.