Andria: Progetto INSIEME, operativo Centro di Ascolto e gruppo di auto-mutuoaiuto

Al via da oggi, 10 settembre, e così per la durata di un anno, la sperimentazione di uno sportello di ascolto e sostegno diretto a persone che hanno commesso atti di violenza di genere o a rischio di commetterne, nonché la promozione di un gruppo di auto mutuo aiuto. La sperimentazione rientra tra le attività del Progetto INSIEME, promosso dalla partnership composta da I Care – Formazione e sviluppo (capofila), Comune di Andria, Centro Antiviolenza RiscoprirSI, Sater srl, Maschile plurale (partner associato) e finanziato dalla Ue nell’ambito del programma ”Daphne” di ”Sostegno alla cooperazione multi-ente e multidisciplinare per combattere la violenza contro le donne e/o i bambini”.

Il Comune di Andria, Settore IV, partner responsabile dell’attività rivolta agli abusanti, ha affidato la sua realizzazione alla RTI Cooperative Sociali “Società e Salute” e “Nuove Prospettive”, in quanto gestore del servizio Centro per le Famiglie Arborea.

Il progetto ha come obiettivo lo sviluppo sul territorio di una esperienza pilota con un approccio innovativo ponendo al centro la prevenzione, l’integrazione tra operatori e servizi, lo sviluppo di interventi diretti agli abusanti. E la sperimentazione vuole appunto offrire uno spazio di riferimento per uomini che hanno vissuto l’esperienza di maltrattanti e scelgano di intraprendere un percorso di cambiamento. Lo sportello di ascolto e sostegno, dopo una prima fase organizzativa, sarà attivo per un giorno alla settimana, per 2 h, presso la sede di Corso Italia, 45.

Successivamente verrà promosso un gruppo di auto-mutuo aiuto, che secondo l’esperienza maturata, è un supporto essenziale e molto efficace nei percorsi di recupero di persone che hanno commesso atti di violenza, gruppo che si realizzerà con incontri settimanali della durata di 2 h, presso la sede di via Muzio Scevola, 40.

L’équipe di lavoro sarà composta da due psicologi, un assistente sociale, un educatore, un supervisore interno ed un supervisore esterno, quest’ultimo messo a disposizione dall’Associazione “Maschile Plurale” che affiancherà le figure professionali individuate. L’avvio della sperimentazione vedrà la partecipazione di tutto il personale al percorso formativo specifico, individuato e curato da I Care.

Info:e.mail:info@centrofamigliearborea.it -tel.0883 591313/0883 566158 cell: 328 7789275.