Andria: “qui i serpenti anche in casa” – la segnalazione dei residenti di via Pugnani

Un serpente morto. E’ la fotografia giunta nelle ultime ore da via Pugnani, nei dintorni di via Corato. A renderlo noto sono i residenti della zona che lamentano la presenza di questi rettili. In altre circostanze, infatti, si segnalerebbero altri esemplari che sarebbero riusciti ad entrare nelle abitazioni. Opportuno risulta ricordare che, quello fotografato, è senz’altro un esemplare di specie autoctona non velenosa e per nulla pericolosa per l’uomo. Tuttavia, è comprensibile il disagio per chi non è affatto abituato a ritrovarsi in casa un serpente. Con molta probabilità, si tratta di un piccolo esemplare di biscia (Natrix natrix) oppure, qualora marroncino con chiacce marroni (come sembra apparire), forse un giovane esemplare di biacco (Hierophis viridiflavus) in entrambi i casi, specie non velenose (anche se il biacco è noto per il suo coraggio nell’affrontare a morsi il suo aggressore). L’unica specie velenosa presente in tutta italia è la vipera, suddivisa in svariate sottospecie, perlopiù distribuite in località lontane dai centri abitati e per nulla segnalata nel centro abitato di Andria. La rischiesta è rivolta agli uffici comunali preposti affinché possano intervenire per eliminare erbacce e controllare la popolazione di roditori che potrebbero aver attratto questi rettili sino al centro abitato. In caso di avvistamento nei pressi o all’interno delle abitazioni, sarebbe opportuno catturare gli animali e liberarli in zone naturali come il parco dell’Alta Murgia. Opportuno potrebbe risultare l’intervento di guardie zoofile o persino dei Vigili del Fuoco nei casi più insidiosi. Riportiamo qui sotto alcuni schemi per il riconoscimento celere tra una vipera velenosa e i serpenti italiani innocui:

Ricordiamo inoltre che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di VideoAndria.com cliccando “Mi Piace” sulla Pagina Facebook.com/videoandriawebtv. Scrivendo un messaggio al numero Whatsapp è possibile inviare segnalazioni, video e foto per la pubblicazione. Inoltre, è possibile iscriversi al gruppo Whatsapp cliccando qui, oppure iscriversi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscriversi al gruppo Facebook cliccando qui. Per l’inserimento di materiale, informazioni, comunicati, richieste di rettifiche e chiarimenti, è possibile anche scriverci via email all’indirizzo redazione@videoandria.com).