Andria: sala piena per la prima di “Davanti all’altro”, il film contro il razzismo girato in città – video

Ad Andria non c’è razzismo ma c’è molta ignoranza” – questo uno dei messaggi (che non va frainteso come un insulto ma piuttosto come spunto di riflessione collettiva) diffusi nel corso della serata di presentazione del film “Davanti all’altro“, proiettato presso il Cinema Multisala Roma di Andria. Un progetto messo in pratica grazie all’impegno dei ragazzi dei licei “Carlo Troya” e “Nuzzi” di Andria sotto la direzione artistica del regista Riccardo Cannone, con il montaggio curato da Barbara Lomuscio di Tele Dehon. Dopo “Ferita di Parola” (il lungometraggio proiettato lo scorso anno e che affrontava l’argomento dell’omofobia e della violenza sulle donne), stavolta Cannone spezza un’altra freccia a favore del rispetto delle diversità e della fratellanza universale tra esseri umani sposando d fatto una campagna di sensibilizzazione contro il razzismo, fenomeno forse non dilagante nel nostro territorio ma che va comunque contrastato costantemente al fine da evitare degenerazioni che nella Storia hanno causato anche spaventosi drammi contro l’umanità.

Nella foto: il regista Riccardo Cannone con i ragazzi

Il film è stato prodotto grazie allo sforzo congiunto della Casa Accoglienza “S. Maria Goretti” e dell’Ufficio Migrantes della Diocesi di Andria (grazie anche al sostegno dell’otto per mille della Chiesa Cattolica), la Banca di Credito Cooperativo, Teledehon, Fondazione Puglia, Matarrese ristorazione, e una serie di piccoli finanziatori dal basso (crowdfunding). C’è anche una Pagina Facebook che riporta tutti gli aggiornamenti dedicati alle iniziative legate al lungometraggio. Linkiamo qui sotto un video diffuso sul canale YouTube di Tele Dehon: