Andria: sotto Piazza Catuma scoperti reperti archeologici anche più antichi del Medioevo – le FOTO

Si, sotto piazza Catuma c’è qualcosa. O meglio, c’era se si tiene in considerazione lo studio arricchito dalle foto di molteplici reperti risalenti al Medioevo:

Stando a quanto è possibile comprendere leggendo una pubblicazione dedicata – stampata e diffusa oramai oltre dieci anni fa dal Comune di Andria – infatti, nel corso dei lavori preliminari per la realizzazione della nuova versione di Piazza Catuma – che oggi possiamo ammirare ad opera compiuta – gli scavi dei lavori permisero di individuare molteplici reperti ceramici di origini antiche:

Come riportato in queste pagine pubblicate – digitalizzate grazie alla collaborazione del nostro concittadino Nicola Montepulciano, ricercatore di storia locale oltre che attivista ecologista – infatti, buona parte dei frammenti ceramici risulta risalente ad un periodo storico compreso tra il XIII ed il XVI secolo d.C. e di tipo policroma, in stile Torre Alemanna:

I reperti furono sottoposti a due trattamenti specifici: uno di pulitura ed un secondo consistente in operazioni di restauro delle opere ritrovate. Tutte le ceramiche furono oggetto di studio e custodite in centri di conservazione dedicati: nessun museo ad Andria. A distanza di anni, incuriosiscono ed affascinano gli stili artistici, ben noti agli esperti che hanno provveduto a riscostruire le parti mancanti, riportandole sulle pubblicazioni:

Non solo reperti medievali ma persino frammenti di manufatti più antichi furono individuati dai ricercatori tra gli oggetti in ceramica ritrovati sotto Piazza Catuma ed accuratamente analizzati. Tra questi, infatti, gli esperti riconobbero persino il frammento di una statuetta di epoca tardo-ellenistica nonché un altro frammento ceramico ritenuto anch’esso di età classica (quindi ben più antichi del periodo medievale ma forse originari di altri luoghi e trasferiti in seguito nella città federiciana):

Alcuni dei reperti – per stile e colorazione con pigmentazione che rimanda spesso al colore verde – richiamano molto gli stili delle opere più recenti facenti parte della cultura ultrasecolare delle ceramiche pugliesi (non solo le famose ceramiche di Grottaglie ma anche quelle un tempo prodotte nella zona “Fornaci” di Andria), così come osservato da Nicola Montepulciano, autore di molteplici articoli dedicati a questo fenomeno storico-culturale. A tal proposito, abbiamo fatto un confronto tra una delle fotografie presenti nella pubblicazione ed uno dei manufatti (più recenti) notando effettivamente una certa similitudine stilistica che potrebbe indicare tracce di un percorso culturale tramandato evidentemente da almeno 700 anni:

Rinnovando il ringraziamento a Nicola Montepulciano, ricordiamo che questo blog continuerà a pubblicare informazioni utili alla ricerca indipendente, contribuendo così alla diffusione di elementi capaci di sensibilizzare l’opinione pubblica. L’auspicio è che queste scoperte possano restare nella memoria delle future generazioni. Altre ceramiche:

Riguardo il blog di VideoAndria.com, ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall’app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando “MI PIACE” sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E’ possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all’indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall'app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando "MI PIACE" sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E' possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all'indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.