Andria: successo di pubblico per il documentario sulle antiche fornaci, tra ricordi e dibattito su un possibile museo delle ceramiche. La proiezione presso la sede della Pro Loco con Montepulciano e il Maestro figulo Lomuscio – video

Da sinistra a destra: Michele Guida (Vicepresidente della Pro Loco di Andria) con il ricercatore Nicola Montepulciano (con una delle ceramiche realizzate dal Maestro figulo Lomuscio) ed il Presidente della Pro Loco di Andria, Cesare Cristiani

E’ giovedì sera, il locale della sede della Pro Loco di Andria risulta pieno: è in corso la proiezione de “Le Antiche Fornaci di Andria“, il documentario realizzato con il ricercatore Nicola Montepulciano e pubblicato su VideoAndria.com. Proprio grazie alla sensibilità nuovamente dimostrata dai soci (nello specifico, Vincenzo Zito) e vertici della Pro Loco (Il Presidente ing. Cesare Cristiani ed il Vicepresidente Michele Guida), è stato possibile rivelare le immagini dei resti di una fornace – gestita dal signor Antonio Lomuscio – ubicati proprio nell’omonimo e storico quartiere della città di Andria, anche a coloro che non utilizzano abitualmente la rete internet. Mentre sullo schermo scorrevano le immagini dei vecchi luoghi della lavorazione e persino alcuni momenti rievocativi della stessa, presso la sede della Pro Loco di Andria, si susseguivano commenti entusiasti e persino momenti di commozione. Il documentario – realizzato nonostante le difficoltà legate al periodo pandemico, alla poca illuminazione ed al maltempo, si è rivelato in breve tempo un successo di pubblico sul web, anche con molteplici commenti positivi da altre regioni – innescando di fatto un dibattito nella comunità andriese e sollevando l’ipotesi di creazione di un vero e proprio museo delle antiche fornaci di Andria, utilizzate un tempo per la lavorazione della ceramica tradizionale andriese. Tra le piacevoli sorprese riscontrate dopo la pubblicazione, anche i complimenti da Trieste:

in occasione della serata, Montepulciano ha pubblicamente ringraziato il consigliere comunale triestino Cav. Salvatore Porro – di origini andriesi – per le parole di apprezzamento ed il sostegno, concretizzatosi anche attraverso un inaspettato contributo libero, evidentemente simbolo di un senso di comunità e di identità culturale che, nonostante le distanze, continua a mantenersi vivo nell’animo di chi, la zona delle Fornaci di Andria, l’ha vissuta in tenera età. Per la ricerca tramutatasi in video, fondamentale si è rivelato il contributo del prof. Sabino Di Tommaso, autore del sito web AndriArte.it, un grande polo della documentazione storica di Andria minuziosamente digitalizzata e costantemente aggiornata: un lavoro immenso capace di arricchire culturalmente sia gli andriesi che altri utenti all’infuori della nostra comunità. Non è infatti un caso che la durata del dibattito in Pro Loco si sia rivelata persino più lunga di quella dello stesso filmato del documentario: tra i ricordi dei presenti, in molti hanno proposto l’idea di creare un Museo delle Antiche Fornaci – e forse anche uno dedicato alle ceramiche – che potrebbe stabilirsi permanentemente proprio nel locale dell’antica fornace del signor Lomuscio che ha confermato la sua disponibilità, come anche quella di donare le tradizionali creazioni artistiche alla città. A queste, potrebbero forse aggiungersi altre ceramiche custodite nelle abitazioni di altri cittadini, ultima testimonianza fisica dell’eccezionale cultura figula andriese che andrebbe rivalutata. L’ipotesi “a caldo” sarebbe quella di aggiungere il sito – di fatto, di interesse storico-culturale – ad un circuito di luoghi-musei capaci di riportare in alto il nome di Andria anche a livello turistico, attraverso visite programmate su prenotazione (come sta accadendo recentemente per alcuni sotterranei ubicati nel centro storico), magari sostenute anche dalle istituzioni locali. La piacevole serata trascorsa presso la sede della Pro Loco di Andria non può che confermare come sia possibile incentivare la curiosità della cittadinanza attraverso una genuina collaborazione tra appassionati della Storia locale. Iniziative che riempiono d’orgoglio anche gli autori di VideoAndria.com, un sito web che da anni raccoglie informazioni utili alla ricerca e ad una maggiore consapevolezza del territorio, tra passato, presente e proposte per un futuro migliore. Link video-resoconto:

A tal proposito, riproponiamo qui sotto il link al video del documentario a cura di Nicola Montepulciano e VideoAndria.com:

Riguardo il blog di VideoAndria.com, ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale da Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo >https://t.me/andriabarlettatrani< da Instagram al seguente indirizzo >instagram.com/andriapuglia< oltre che da Facebook cliccando “mi piace” su >Facebook.com/VideoAndriaWebtv< e da Twitter al seguente indirizzo >twitter.com/videoandria<.  Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. E’ possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all’indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.

#andria #andriesi #casteldelmonte #puglia #altamurgia #murgia #diretta #facebook #twitter #youtube #live #magazine #blog #andrianews #andrianotizie #bat #barletta #trani #barlettanadriatrani #network #cultura #cronaca #politica #minervino #corato #google #googlemaps #meteo #email #web #andriaweb #comunediandria #amministrazione #aggiornamenti #viabilità #denuncia #lavoro #residenti #quartiere #sanvalentino #piazzacatuma #oliodiandria – Andria notizie in diretta live in tempo reale dalla città. Una #città #Viva con #eventi #associazioni #sport #movida #giovani #ricca di #emozioni

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall'app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando "MI PIACE" sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E' possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all'indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.