Botti illegali su tutto il territorio nazionale in particolare nella Provincia Barletta-Andria-Trani. Sequestrate 4 tonnellate di materiale esplodente

In vista dei festeggiamenti del capodanno la Polizia di Stato ha intensificato le attività di controllo al commercio di artifici pirotecnici. Numerose le operazioni e i sequestri dei cosiddetti “botti illegali” ma anche di fuochi d’artificio di libera vendita ceduti senza il possesso della regolare licenza. L’attività ha interessato tutto il territorio nazionale e, in particolare, nelle province di Barletta Andria Trani, Foggia, Lecce, Matera, Pescara, Pisa, Reggio Calabria, Taranto, Torino e Vibo Valentia è stato sequestrato materiale esplodente per un peso di circa 4 tonnellate.

A Taranto, per esempio, l’intuito degli agenti dei Falchi della Squadra mobile ha consentito di rinvenire e sequestrare circa 700 chili di fuochi d’artificio vietati dalla legge, nella casa di un pregiudicato del posto, denunciato dai poliziotti per detenzione e vendita illegale di materiale esplodente. Stessa sorte per un uomo di 51 anni di Gallipoli, in provincia di Lecce, che si è visto sequestrare materiale non conforme alla norma per il peso complessivo di una tonnellata.

A Torino, le indagini dei poliziotti della Divisione Polizia amministrativa e sociale della questura hanno consentito di documentare numerosi acquisti on line di fuochi pirotecnici da parte di un commerciante del luogo che, sottoposto a controllo è stato trovato in possesso di 520 chilogrammi di botti, poi sequestrati, nascosti dietro alcune casse di bevande in una stanza appositamente adibita a deposito e pronti ad essere venduti senza il possesso della regolare licenza. A Cagliari, infine, gli artificieri della questura hanno messo in guardia la cittadinanza sul rischio di imbattersi nell’acquisto illegale del “botto del momento”, il cosiddetto pallone di Messi.

Riguardo il blog di VideoAndria.com, ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale da Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo >https://t.me/andriabarlettatrani< da Instagram al seguente indirizzo >instagram.com/andriapuglia< oltre che da Facebook cliccando “mi piace” su >Facebook.com/VideoAndriaWebtv< e da Twitter al seguente indirizzo >twitter.com/videoandria<.  Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. E’ possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all’indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.

#andria #andriesi #casteldelmonte #puglia #altamurgia #murgia #diretta #facebook #twitter #youtube #live #magazine #blog #andrianews #andrianotizie #bat #barletta #trani #barlettanadriatrani #network #cultura #cronaca #politica #minervino #corato #google #googlemaps #meteo #email #web #andriaweb #comunediandria #amministrazione #aggiornamenti #viabilità #denuncia #lavoro #residenti #quartiere #sanvalentino #piazzacatuma #oliodiandria – Andria notizie in diretta live in tempo reale dalla città. Una #città #Viva con #eventi #associazioni #sport #movida #giovani #ricca di #emozioni

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall'app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando "MI PIACE" sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E' possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all'indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.