Caldo ad Andria: temperature aumentate di quasi 2 gradi rispetto agli anni 60 anni e in Puglia le massime superano i 42 gradi con gravi danni per l’agricoltura. I dati diffusi online

Il fenomeno dei cambiamenti climatici continua a far discutere anche nella nostra regione dove persino la città di Andria registra un considerevole aumento delle temperature:

Grazie allo strumento online denominato Glocal Climate Change, (frutto di un progetto creato nel 2020 da OBC Transeuropa con il European Data Journalism Network (EDJNet)), infatti, la mappa interavvista rivela un intervallo di date che, per la città federiciana, documentano l’aumento di 1,9 gradi della temperatura media in un periodo compreso tra il 1961 ed il 2018. Nel frattempo, già nei giorni scorsi, Coldiretti Puglia ha lanciato l’allarme per l’eccessivo caldo che vede la zona comprensiva le Province di Foggia – Barletta-Andria-Trani e Bari individuata nell’area più “calda” della Puglia, con temperature massime capaci di superare i 42 gradi. Tuttavia, non si tratta di un caldo “record” per gli ultimi decenni se si considera il picco di caldo registrato tra il 1993, 1994 ed il 1995, come riportato da uno degli schemi interni dello stesso sito web:

Il riscaldamento globale non riguarda solo lo scioglimento degli iceberg o l’espansione dei deserti. È qualcosa che accade anche nel nostro cortile. Dati e stime sulle temperature medie a livello locale indicano che il cambiamento climatico ha colpito quasi ogni angolo d’Europa, poiché le temperature medie sono aumentate di oltre 2°C in mezzo secolo in più aree. L’ analisi di EDJNet esamina i dati di temperatura per oltre 100.000 comuni europei in 35 paesi. I valori medi degli anni ’60 sono stati confrontati con quelli del 2009-18, al fine di esplorare l’entità del riscaldamento globale in ciascuna comunità locale. I dati sono tratti da Copernicus e dal Centro europeo per le previsioni meteorologiche a medio termine (ECMWF). Per visualizzare i dati diffusi dal Glocal Climate Change, riportiamo qui sotto il link alla mappa interattiva consultabile online:

https://climatechange.europeandatajournalism.eu/en/italy/puglia/barletta-andria-trani/andria

Riguardo il blog di VideoAndria.com, ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall’app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando “MI PIACE” sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E’ possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all’indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall'app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando "MI PIACE" sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E' possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all'indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.