Castel del Monte riapre al pubblico da oggi, speranza per gli operatori turistici

Andria, l’attesa è finalmente terminata – il sito UNESCO di Castel del Monte ha finalmente riaperto al pubblico, così come annunciato nei giorni scorsi:

Da oggi 1° luglio 2020, infatti, sarà nuovamente possibile accedere all’interno del noto maniero federiciano, visitato da turisti provenienti da tutto il mondo. Una popolarità – quella del castello medievale di forma ottagonale fatto ergere dall’imperatore Federico II e considerato simbolo della regione Puglia – cresciuta in maniera decisa nel corso degli ultimi anni, tanto da inserirlo tra primi trenta luoghi museali più visitati in Italia. Un primato purtroppo ostacolato dalla drammatica parentesi del lockdown introdotto dai decreti governativi per il contrasto della diffusione del virus Sars-CoV-2 (attribuito alla sindrome da Covid-19) che ne avevano praticamente azzerato gli ingressi, con gravi ripercussioni anche per le strutture di accoglienza turistica situate nei dintorni del sito di interesse storico. La speranza per gli operatori turistici è che questo grande patrimonio possa consentire una reale ripartenza dell’economia locale, rappresentata in buona parte proprio dal settore turistico. Ricordiamo che informazioni ufficiali su castel del Monte sono disponibili sul sito web e www.casteldelmonte.beniculturali.it anche sulla Pagina Facebook facebook.com/CastelDelMonte.PoloMusealePuglia.

“In tutta la sua imponenza e il suo fascino riapre mercoledì 1° luglio il nostro Monumento più noto al mondo, il sito Unesco di Castel del Monte, immerso nel Parco dell’Alta Murgia, vicino alla nobile città di Andria. Il maniero federiciano, dopo la parentesi del lockdown da Covid-19, si ripresenta all’utenza con un’attenta analisi di gestione della riapertura prevista dalla cosiddetta Fase 2 dell’emergenza, caratterizzata da una graduale e accorta ripresa delle attività, anche culturali, e della riappropriazione dei tesori d’arte d’Italia e di Puglia in particolare. La riapertura ha comportato uno studio della logistica del distanziamento e del contingentamento previsti dalla normativa della ripresa, frutto del quale è il percorso organizzato che il visitatore dovrà fare nella propria e altrui sicurezza per giungere al portale del Castello, seguendo le indicazioni della nuova segnaletica e anche quelle del personale di accoglienza, che vigileranno sui possibili assembramenti” – ha dichiarato Mariastella Margozzi, Direttore regionale Musei Puglia.

“Il piano di apertura” – prosegue Margozzi -“prevede una rilettura del percorso di visita interno al Castello, con ingressi contingentati di 18 visitatori per fascia oraria che saranno sempre accompagnati dagli operatori museali che collaboreranno per far rispettare i tempi di visita e i limiti di capienza previsti nelle varie sale del monumento, mentre il personale del concessionario Novaapulia organizzerà visite guidate in gruppi. Sarà più agevole così poter visitare i due piani dell’edificio, con la garanzia di una spiegazione esauriente degli spazi e della storia del Castello. Per contribuire a garantire la sicurezza di tutti è fortemente consigliata la prenotazione. I visitatori, per accedere al monumento potranno effettuare la prenotazione e l’acquisto del biglietto online attraverso il sito web https://buy.novaapulia.it/ingresso-castel-del-monte.html con il costo di prevendita di 1 euro; rimane garantita la possibilità di acquistare il biglietto cartaceo qualora si siano liberati dei posti nelle fasce orarie di visita:

sarà inoltre attivo all’interno il bookshop per chi volesse acquistare libri o gadget, sempre secondo le norme di sicurezza anticontagio. Presso l’infopoint ai piedi del Castello si potranno trovare tutte le informazioni per le visite, che presto saranno organizzate anche all’esterno, oltre a notizie relative alle altre attrazioni naturalistiche che il Parco dell’Alta Murgia offre. Infine, sarà possibile utilizzare un bus navetta che dai parcheggi situati nella strada sottostante portano al Castello, modalità ecologica e di tutta comodità per non intralciare la bellezza del sito con autovetture parcheggiate che non rispettino le regole di stazionamento dell’area e per non violare la Zona a Traffico Limitato imposta a valle.

Tutto ciò è stato possibile grazie alla sinergia di tutti gli Enti che ospitano nel loro territorio Castel del Monte e che, insieme alla Direzione regionale Musei Puglia del Mibact, hanno messo a disposizione mezzi, persone, suggerimenti, progetti, e che continueranno ancora a farlo per migliorare la fruizione di questo meraviglioso luogo, noto in tutto il mondo per la sua particolarissima eleganza costruttiva e la sua suggestiva storia. Ed è il caso di nominarli tutti insieme questi Enti, con i loro referenti istituzionali. Senza di loro non avremmo potuto raggiungere il risultato, a testimonianza che unire le forze fa bene all’obiettivo e fa bene allo sviluppo della collaborazione che abbatte ostacoli a vantaggio di tutti: il Comune di Andria, nella persona del Commissario prefettizio dott. Gaetano Tufariello. Il Parco Nazionale dell’Alta Murgia nelle persone del suo presidente Francesco Tarantini e del direttore Domenico Nicoletti. Il Concessionario dei Servizi aggiuntivi Novaapulia nella persona del suo rappresentante legale dott. Tommaso Morciano. Il GAL Le Città di Castel del Monte, nella persona del suo presidente, il dott. Michelangelo De Benedittis e la dott.ssa Maria Patrizia Ricciardi. La Provincia BAT, nella persona del suo presidente, l’Avv. Bernardo Lodispoto e la dott.ssa Giulia Lacasella. La Regione Puglia, nelle persone del Direttore del Dipartimento Turismo, economia della cultura e valorizzazione del territorio, dott. Aldo Patruno e dell’arch. Gianni Sportelli. La Soprintendenza ABAP province Barletta-Andria-Trani e Foggia, nella persona del Soprintendente, arch. Maria Piccarreta. La Protezione Civile Nazionale nella persona del Capo Dipartimento dott. Angelo Borrelli e la Protezione Civile presso la Regione Puglia, nella persona del suo dirigente, dott. Mario Lerario. A questo proposito è doveroso citare il concreto ausilio dato dal dott. Piero Moscardini, già dirigente della Protezione Civile Nazionale, dagli architetti Federico Lardera e Egidio Senatore, dall’ingegnere Michele Fuzio, del geometra della DRM Puglia Nicola Bevilacqua.

Hanno contribuito con grande impegno a questa riapertura anche la dott.ssa Elena Silvana Saponaro, direttore del Sito, la dott.ssa Annalisa Treglia, archeologa della DRM Puglia e Gianni Iacuitti della DRM Puglia. Infine, una meritoria menzione per l’appassionato e attento impegno merita il personale di accoglienza e vigilanza del sito: Addario Sabino, De Luca Vito, Fucci Mariangela, Minervino Angela, Nardelli Lucrezia, Sabino Savino, Zaccaro Antonio e del personale Ales: Recchia Adriana e Quaranta Maurizio. Li ringrazio tutti sicura che tutto l’impegno profuso nel raggiungere l’obiettivo di una riapertura possa dare ulteriori fecondi frutti – ha concluso la direttrice Mariastella Margozzi.  Di seguito orari e giorni di apertura con le regole da rispettare:

  • Giorni ed orari apertura Castel del Monte: dal lunedì alla domenica dalle ore 10,00 alle ore 18,45 con ultimo ingresso consentito alle ore 18,00 – Orari di inizio visita: 10 -11 -12 -13 -14 -15 -16 -17 – 18; Numero massimo di ingressi consentito per fascia oraria: 18; Durata della visita: 45 minuti; Costo d’ingresso: Intero 7,00 €, ridotto 2,00 € (18-25 anni), riduzioni e gratuità secondo legge; Prenotazione e acquisto del biglietto di ingresso: https://buy.novaapulia.it/ingresso-castel-del-monte.html
  • Costo di prevendita: 1 €. L’ingresso sarà possibile senza prenotazione in base ai posti liberi disponibili nelle fasce orarie indicate Prenotazione della visita guidata: casteldelmonte@novaapulia.it (dopo aver scelto il giorno e l’orario sulla piattaforma online)
  • Le visite guidate all’interno del sito saranno svolte dal personale di Novaapulia:
    Info e prenotazioni: Novaapulia: 388.3026000 / casteldelmonte@novaapulia.it
    Castel del Monte: tel. +39 0883 569997 / drm-pug.casteldelmonte@beniculturali.it
    ACCOGLIENZA E SERVIZI AL PUBBLICO: ​​All’ingresso di ogni sito sono stati predisposti in modo visibile tutti i cartelli con le disposizioni emanate dal Ministero della Salute per informare i visitatori sulle modalità di accesso e fruizione: uso obbligatorio di mascherine, pulizia delle mani attraverso appositi distributori di gel disinfettante, distanziamento fisico, ecc.; ​Prima di accedere, il personale in servizio, munito di appositi DPI (mascherina, guanti, visiera), misurerà la temperatura corporea dei visitatori per assicurarsi che non sia superiore ai 37,5° C; I visitatori dovranno recarsi ai siti muniti di mascherine e guanti che dovranno essere indossati per tutta la durata della visita; Durante la visita si dovrà rispettare il distanziamento fisico di 1 – 2 metri (a seconda della posizione nel sito); Allo scopo di rispettare il distanziamento, la visita presso ogni luogo della cultura avverrà tramite ingressi contingentati (nella quantità e nella frequenza) anche mediante prenotazioni, esodi scaglionati, percorsi di visita obbligati e un numero massimo giornaliero di visitatori; ​Lungo i percorsi sono stati disposti dispenser dedicati per la distribuzione di gel disinfettante ed un contenitore, all’uscita, per lo smaltimento di guanti e mascherine; ​Gli ascensori verranno utilizzati una persona per volta con l’obbligo di indossare sempre mascherina e guanti (in caso di persone disabili è consentita la presenza di un accompagnatore sempre munito di mascherina); ​Ove possibile, i luoghi della cultura favoriranno l’utilizzo della modalità di prenotazione e pagamento on line; ​Il personale di turno vigilerà sul rispetto delle normative di sicurezza (contingentamento degli ingressi e degli ambienti comuni, rispetto del distanziamento, ecc.). Con l’entusiasmo di sempre e la voglia di ripartire, la Direzione regionale Musei Puglia augura a tutti i suoi visitatori una buona visita in totale sicurezza”.

Ricordiamo inoltre che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di VideoAndria.com cliccando “Mi Piace” sulla Pagina Facebook.com/videoandriawebtv. Scrivendo un messaggio al numero Whatsapp è possibile inviare segnalazioni, video e foto per la pubblicazione. Inoltre, è possibile iscriversi al gruppo Whatsapp cliccando qui, oppure iscriversi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscriversi al gruppo Facebook cliccando qui. Per l’inserimento di materiale, informazioni, comunicati, richieste di rettifiche e chiarimenti, è possibile anche scriverci via email all’indirizzo redazione@videoandria.com).