C’è vita nell’Universo oltre alla Terra? Ad Andria incontro con l’astronomo Stefano Giovanardi

E’ scoperta recente, ad opera della Nasa, di un nuovo sistema solare composto da 7 pianeti che ruotano attorno ad una stella (Trappist-1) e sono distanti circa 40 anni luce dalla Terra, ma sono simili ad essa per massa e dimensioni. Potrebbe esserci vita? Esiste un pianeta abitato nell’Universo? E come possiamo accorgerci se gli alieni esistono e provare a comunicare con loro? Ne parlerà l’astronomo Stefano Giovanardi, del Planetario e il Museo astronomico di Roma, agli studenti del Liceo Scientifico R. Nuzzi di Andria (BT), nell’incontro: Verso mondi lontani. Alla scoperta dei pianeti extrasolari. Giovanardi è tra i più importanti esperti del settore (si deve al lui la scoperta del pianetino Neat Earth 1994 Qc).

L’incontro fa parte del ciclo nazionale La Scienza a Scuola. Un tour didattico realizzato da Zanichelli, in giro per le scuole d’Italia, in cui ricercatori, docenti, divulgatori e personalità del mondo scientifico incontreranno i ragazzi per illustrare le ultime novità della scienza.
Dalle Onde Gravitazionali alla vita nell’universo. Sono alcuni degli argomenti illustrati negli incontri presso gli istituti scolastici superiori italiani, in collaborazione con la rivista “Le Scienze”. Gli incontri sono riservati agli studenti delle singole scuole. Da Giordano Bruno ai telescopi spaziali, la scoperta di oltre 3500 pianeti intorno ad altre stelle ha aperto un filone assai fertile nella ricerca astrofisica. Ma ce ne sarà almeno uno abitato?

Ad esempio, per capire se c’è vita in uno dei 7 pianeti scoperti dalla Nasa, il prossimo obiettivo sarà quello di capire che tipo di ambiente li caratterizza. In primo luogo se hanno un’atmosfera, che è fondamentale per la vita,così come noi la conosciamo. L’atmosfera riveste un ruolo fondamentale, perché ha “un effetto cuscinetto”, scalda e ridistribuisce il calore sul pianeta, protegge le riserve d’acqua e l’ambiente superficiale dei pianeti dalla radiazione della stella attorno alla quale essi ruotano. La produzione prossima di nuovi potenti telescopi potranno dare risposte più puntuali a questo riguardo. La possibilità della vita in pianeti extrasolari apre una serie di questioni scientifiche e filosofico-teologiche di grande rilevanza.
Da più di 150 anni impegnata nella didattica scolastica e nella divulgazione scientifica, la casa editrice Zanichelli, con questa iniziativa, ha voluto dare un importante stimolo agli studenti: l’occasione di acquisire conoscenze su argomenti affascinanti e di stretta attualità, direttamente dagli “addetti ai lavori”.