Chiude nuovamente l’isola ecologica di Andria: rifiuti e devastazione in via Stazio

Chiude nuovamente l’isola ecologica di Andria: lo annunciava nei giorni scorsi un nuovo avviso posto all’ingresso della struttura presente in via Stazio. Come conseguenza i cittadini hanno potuto constatare il vergognoso abbandono di rifiuti, anche ingombranti e speciali (come ad esempio molteplici elettrodomestici) lasciati sia ai piedi del cancello di ingresso che di fronte, con gravi rischi sia per automobilisti e pedoni che per l’ambiente. Ancora poco chiare le cause della chiusura anche se in quelle precedenti l’allora assessore al ramo parlò di problematiche tecniche con gli impianti di conferimento. Foto:

Una cosa è certa: siamo in un periodo molto delicato per via del fenomeno roghi ed abbandono rifiuti ancora purtroppo non debellato, a questo si aggiunge l’ormai evidente situazione finanziaria critica dell’ente comunale. Nonostante queste evidenze, evitiamo di fare commenti frettolosi su questioni che certamente andrebbero approfondite. L’auspicio è che l’isola ecologica possa presto tornare completamente in funzione, anche perché il zozzone andriese di turno è sempre pronto a giustificare i suoi atti illegali e gravi per la salute del nostro ambiente. Un’altra delle foto ricevute in redazione:

La segnalazione è giunta in redazione attraverso il nostro sistema di segnalazione mobile (a tal proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni, immagini e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui oppure scrivendoci anche all’indirizzo redazione@videoandria.com).