Ciclopolitana per Andria, ecco i render della proposta di Andria Bene in Comune

«La settimana scorsa abbiamo lanciato l’idea di una CICLOPOLITANA PER ANDRIA, praticamente un sistema di “corsie ciclabili” tracciate sulle stesse strade percorse dalle auto, ma destinate prevalentemente ad essere usate dalle biciclette. Il primo tratto che abbiamo proposto è lungo circa 4 km. Parte dal quartiere San Valentino e arriva in viale Istria, passando per via Paganini (via su cui si affacciano diversi istituti scolastici), e intersecando a un certo punto la “Ciclovia della Trifora”, che porta al Castel del Monte. Oggi diffondiamo i render che alcuni professionisti hanno preparato in maniera volontaria, per dimostrare concretamente come verrebbe la Ciclopolitana una volta realizzata, e quanto questo progetto sia fattibile. Nel dibattito che è nato dopo la nostra proposta, ci sono arrivati molti incoraggiamenti ad andare avanti e anche qualche dubbio, dubbi a cui vogliamo rispondere» – osservano dal movimento politico Andria Bene in Comune che ha diffuso i seguenti render:

«1) Alcuni hanno detto che al Comune di Andria NON CI SONO I SOLDI e che è inutile perdere tempo con queste cose.
A questo rispondiamo che è vero che non ci sono soldi, ma la forza di questa proposta è proprio il fatto che può essere realizzata con pochissimi fondi, perché si tratta di tracciare solo delle linee sull’asfalto. Non abbiamo proposto di costruire PISTE ciclabili le quali, è vero, hanno bisogno di molti soldi per essere create. Abbiamo proposto solo delle CORSIE ciclabili, che andrebbero solo tracciate con la vernice.
2) Il secondo dubbio è quello riguardante la sicurezza. E’ stato detto che queste corsie, condividendo la carreggiata con le auto, non sarebbero sicure per i ciclisti.
A questo rispondiamo che è vero che le corsie ciclabili sono meno sicure delle piste ciclabili, ma le corsie ciclabili sono sempre meglio che non avere niente. Al momento le biciclette e i velocipedi di ogni tipo già percorrono le stesse strade delle auto, e non c’è neanche una linea per terra a indicare il tratto che sarebbe loro riservato. Per questo spesso i velocipedi finiscono per percorrere marciapiedi e zone pedonali diventando pericolosi per i pedoni. Se ci fosse una linea tracciata sull’asfalto a dividere idealmente le zone, i fruitori della strada saprebbero almeno qual è il tracciato a loro dedicato e sicuramente aiuterebbe a mettere ordine nel traffico. Ripetiamo, le piste ciclabili sarebbero l’ideale, ma in attesa di trovare i fondi per costruirne, le corsie sarebbero già un aiuto in più».

Ricordiamo inoltre che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti cliccando “Mi Piace” sulla Pagina Facebook.com/videoandriawebtv. Scrivendo un messaggio al numero Whatsapp è possibile inviare segnalazioni, video e foto per la pubblicazione. Inoltre, è possibile iscriversi al gruppo Whatsapp cliccando qui, oppure iscriversi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscriversi al gruppo Facebook cliccando qui. Per l’inserimento di materiale, informazioni, comunicati, richieste di rettifiche e chiarimenti, è possibile anche scriverci via email all’indirizzo redazione@videoandria.com).