Conte ha firmato il nuovo Dpcm: coprifuoco dalle 22 alle 5, negozi chiusi e divieto di spostamenti nelle fasce a rischio

Coprifuoco su tutto il territorio italiano dalle ore 22 alle ore 5 e nuove regole. E’ stato firmato nella notte il nuovo Dpcm del Governo che divide l’Italia in tre fasce, contraddistinte da tre colori:

verde, arancione, e rosso. Questo nuovo Dpcm  entra in vigore dal 5 novembre e darà valido sino al 3 dicembre 2020.  Le misure principali vedono il divieto di  spostamento sia in entrata che in uscita dai territori, salvo che per gli spostamenti motivati come  per motivi di lavoro, di salute e di urgenza. Tutti i negozi saranno chiusi ad eccezione di quelli alimentari, le edicole, i tabaccai, le farmacie e le parafarmacie. Restano chiusi anche i bar e i ristoranti ad eccezione di chi fa le consegne a domicilio e la ristorazione con asporto sino alle ore 22. I parrucchieri e i centri di estetica rimangono aperti. Secondo le prime indiscrezioni, inoltre, emergerebbero ulteriori dettagli del nuovo decreto:

Ad eccezione della scuola dell’infanzia, primaria e del primo anno di frequenza della scuola secondaria di primo grado, le attività scolastiche e didattiche si svolgono esclusivamente con modalità a distanza.  Rimane la possibilità di svolgere attività in presenza qualora sia richiesto l’uso di laboratori. Sono sospese le attività sportive anche nei centri all’aperto. È consentito svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione nel rispetto della distanza di almeno un metro e attività sportiva esclusivamente all’aperto ed in forma individuale.

Ricordiamo inoltre che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di VideoAndria.com cliccando “Mi Piace” sulla Pagina Facebook.com/videoandriawebtv. Scrivendo un messaggio al numero Whatsapp è possibile inviare segnalazioni, video e foto per la pubblicazione. Inoltre, è possibile iscriversi al gruppo Whatsapp cliccando qui, oppure iscriversi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscriversi al gruppo Facebook cliccando qui. Per l’inserimento di materiale, informazioni, comunicati, richieste di rettifiche e chiarimenti, è possibile anche scriverci via email all’indirizzo redazione@videoandria.com).