Da Barletta diossina cancerogena sull’abitato di Andria. Quando verranno identificati questi criminali?

Non è la prima volta e, temiamo, potrebbe non risultare l’ultima. Non se questi criminali non verranno subito individuato ed identificati:

ancora una volta, infatti, siamo costretti a parlarvi delle molteplici segnalazioni di cittadini andriesi e barlettani riguardanti l’avvistamento di una nube di fumo proveniente dal territorio di Barletta. I fumi, dal caratteristico colore nero, indicano evidentemente la combustione di materiale. Per sua natura, questo fenomeno ha come conseguenza logica l’emissione di diossina cancerogena per la salute umana. Questi fumi, ben visibili dall’abitato di Andria, stanno giustamente preoccupando anche gli andriesi, sopratutto coloro che abitano nei dintorni di via Barletta e nel vicino Quartiere Europa. Una domanda sorge spontanea: chi sta bruciando cosa? Come mai questo fenomeno sembra “ciclico” quasi a dimostrare che a bruciare sia sempre una “tipologia” di soggetti? Cosa starebbero bruciando in gran quantità? Domande che, forse, potrebbero anche indicarci degli indizi. Ma le dovute indagini le lasciamo alle forze dell’ordine del territorio, con l’auspicio che possano essere celeri ed efficaci. A tutti coloro che hanno avvistato questi fumi consigliamo di contattare tempestivamente le forze dell’ordine. Nel frattempo, gli andriesi sono costretti a subire questo orrendo spettacolo:

La segnalazione è giunta in redazione attraverso il nostro sistema di segnalazione mobile (a tal proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni, immagini e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui oppure scrivendoci anche all’indirizzo redazione@videoandria.com).