Furti d’auto: Andria al primo posto nazionale supera Roma e Napoli. I dati

Nella foto: il prof. Francesco Martiradonna (nucleo Guardie Federiciane) ritrova e segnala la scocca di un’auto rubata nelle campagne di Andria

Lo scorso anno in tutta Italia sono stati rubati fra auto, moto e camion 147.117 mezzi. Messi in fila sarebbero una lunga coda di auto, moto e camion di 600 km, come da Roma a Milano. Furti in calo del 6,2%, ma diminuiscono i ritrovamenti. Ecco le città e le regioni più a rischio secondo i dati riportati in una classifica da

Il Sole 24 Ore riporta i dati del dipartimento di Pubblica Sicurezza del ministero dell’Intern indicano la provincia di Barletta – Andria – Trani come capolista a livello nazionale, con una media di un furto d’auto regolarmente denunciato per ogni 587,13, abitanti seguita a ruota da Bari con un abitante su 566,43 pubblicamente dichiaratosi vittima di questa tipologia di reato. Seguono le province di Catania, Foggia, Taranto. Roma supera Napoli. 

Fortunatamente, altri tipi di crimini risultano invece in calo: la provincia di Bari e la Puglia più in generale (escludendo però  Foggia per le estorsioni) scendono al 20° per quanto riguarda omicidi, tentati omicidi e infanticidi assestandosi nelle ultime posizioni, anche se restano distanti le prime posizioni per tutti gli altri tipi di furto (quelli in abitazione, con destrezza e negli esercizi commerciali.
 

La segnalazione è giunta in redazione attraverso il nostro sistema di segnalazione mobile (a tal proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni, immagini e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui oppure scrivendoci anche all’indirizzo redazione@videoandria.com).