La truffa della busta della spesa ad Andria segnalata da un cittadino

“Un uomo distinto, per attività commerciali ordina una grossa spesa poi con la scusa di caricare in macchina la spesa, l’ultima busta non la prende e va via…” – è quanto ha voluto segnalarci un cittadino andriese in merito all’ennesimo caso di presunta truffa ai danni delle persone oneste. Come descritto dallo stesso cittadino, si tratterebbe di un soggetto non ancora identificato che si presenterebbe apparentemente come una persona affidabile per poi truffare la vittima all’ultimo secondo.

Pur non avendo ancora ricevuto eventuali chiarimenti dalle forze dell’ordine e pur mancando (al momento) un’eventuale denuncia, vogliamo dunque mettere in guardia i cittadini da presunte truffe ai danni di chi lavora e che in un sol colpo si può ritrovare ad essere truffato e derubato. Purtroppo, anche se il buoncostume ed il buonsenso vorrebbero che in alcuni casi la gente perbene debba acconsentire alle richieste di persone apparentemente per bene (ad esempio chiedere di poter pagare la spesa dopo aver caricato quasi tutte le buste in auto), purtroppo, non ci resta che consigliarvi di evitare di assecondare simili richieste e di contattare subito le forze dell’ordine qualora avvengano episodi simili. 

La segnalazione è stata inviata alla nostra redazione da un cittadino (a tal proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui).

Al momento, non sappiamo se le vittime di questa truffa abbiano segnalato la cosa alle forze dell’ordine ma auspichiamo comunque che il truffatore possa essere individuato magari anche attraverso il riconoscimento della targa dell’auto, che forse potrebbe essere stata registrata da qualche impianto di videosorveglianza