Nella Murgia c’è anche un “vulcano”: fango e fas da un fenomeno naturale nel territorio di Gravina – VIDEO ed indicazioni stradali Google Maps

Alla Puglia non manca nulla, persino … i vulcani! Non si tratta di una vera e propria vetta capace di sputare lava come potremmo facilmente immaginare per altri contesti italiani, ma comunque un fenomeno geologico importante e persino potenzialmente pericoloso:

Foto Embed: Facebook – Legambiente Andria

Piuttosto conosciuto in ambienti scientifici (anche tra i geologi di Puglia), il cosiddetto “Vulcanello di Gravina” è una specie di geyser in grado di emettere materiale argilloso misto a acqua, sabbia e gas. In avanfossa bradanica, al confine con l’area murgiana, in un assetto geologico-strutturale caratterizzato da una tettonica distensiva, si trovano tre vulcanelli di fango. Questi, ancora poco conosciuti dal punto di vista scientifico, eruttano nei pressi di Ferrandina (MT), Timmari (frazione di Matera) e Gravina in Puglia:

Il vulcanello in una foto pubblicata su geositipuglia.eu (foto embed CC Commons)

In generale, il fenomeno non è legato ad attività vulcanica, ma viene definito “vulcanesimo sedimentario” a causa delle analogie morfologiche tra gli edifici sedimentari e i vulcani veri e propri. La genesi dei vulcani di fango è in genere attribuita alla risalita di fluidi e gas sotto pressione attraverso discontinuità strutturali. In passato, i vulcani di fango sono stati ritenuti indicatori della possibilità di trovare idrocarburi nel sottosuolo. Oggi si ritiene che il vulcanesimo sedimentario sia correlato a numerose concause, tra le quali spiccano elevate pressioni generate da carichi litostatici e stress tettonici, presenza di strutture diapiriche, di spesse sequenze argillose e di rilevanti discontinuità (faglie) lungo le quali i fluidi possono risalire verso l’esterno”si legge sulla scheda presente nel sito dedicato ai geositi di puglia. A tal proposito, riportiamo qui sotto il link ad un filmato diffuso su Facebook che svela affascinanti immagini aeree:

Si tratta di un fenomeno naturale molto conosciuto dalla popolazione da sempre, come documentato anche da foto d’epoca diffuse in rete:

foto embed: Facebook

Il vulcanello è oggi un’attrazione turistica che affascina per via della sua ubicazione insolita oltre ai giochi di luce e forme che il costante fenomeno di flusso di liquido naturale può facilmente scatenare. Un fenomeno che però andrebbe sempre osservato a distanza di sicurezza:

Fonte foto embed: Facebook – Ordine dei geologi della Puglia

Stando a quanto si apprende, infatti, il geyser/vulcanello di Gravina in Puglia potrebbe aver inghiottito anche animali di grandi dimensioni che sarebbero rimasti intrappolati nel liquido melmoso. E’ quindi importantissimo tenere bene a mente le dovute precauzioni prima di avvicinarsi a questo curioso sito ubicato nell’Alta Murgia. Ecco come raggiungere l’area attraverso le indicazioni di Google Maps:

https://goo.gl/maps/pguABDj5WiEfre9V7

Riguardo il blog di VideoAndria.com, ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall’app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando “MI PIACE” sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E’ possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all’indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall'app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando "MI PIACE" sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E' possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all'indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.