Operazione della Guardia di Finanza “Drug Castle”: in manette due coniugi di Andria – video

Drug Castle” l’operazione della Guardia di Finanza di Andria che ha portato all’arresto di due coniugi di Andria. Le fiamme gialle hanno arrestato le due persone accusate di reati di spaccio aggravato di sostanze stupefacenti. Nell’agosto scorso le Fiamme Gialle di Andria avevano dato corso a una serie di perquisizioni locali, tra le quali anche ai piedi di Castel del Monte dove fu ritrovata una prima piantagione di oltre 500 piante, un casolare adibito a sito di coltivazione, essiccamento e stoccaggio di marijuana, con impianto di ventilazione ed area di essiccazione che dava a sua volta accesso ad un atrio recintato dove furono trovate 302 vasi di piante oltre a un chilo e mezzo di droga già essiccata nonché, nei locali in uso ai coniugi, materiale strumentale alla coltivazione ed essiccazione della sostanza stupefacente.

Furono inoltre sottoposti a sequestro anche gli immobili dove fu trovata la droga, individuati anche in relazione ad un cavo di energia elettrica che, oltre ad alimentare la piantagione celata tra i ciliegi, riforniva anche il casolare e la villa dei due coniugi. Le conseguenti indagini hanno consentito di ricondurre la fornitura elettrica all’uomo della coppia, un 58enne, quest’ultimo un pregiudicato di origini andriesi il quale nel 2013 fu trovato in possesso di 598 piante di marijuana.

Gli arresti eseguiti costituiscono l’epilogo di ulteriori approfondimenti investigativi disposti dalla Procura della Repubblica tranese, basati sulla ricostruzione dei flussi finanziari da cui è emerso i coniugi sono riusciti a reimpiegare i proventi derivanti dai fatti illeciti contestati in passato, reinvestendoli nel circuito dell’economia legale attraverso l’acquisto di proprietà. Video: