Operazione “Grotte” ad Andria: ecco i nomi degli arrestati dalla Polizia di Stato – incassavano circa 3mila euro al giorno vendendo droga

Utilizzavano nomi di noti liquori per specificare quale tipo di droga si riferisse il gruppo di pusher andriesi che, non risulti appartenente a particolari gruppi mafiosi, aveva di fatto monopolizzato il mercato della droga nella zona di Largo Grotte ad Andria, incassando circa 3mila euro al giorno.

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Bayles” per la cocaina, “Montenegro” per l’eroina, queste le “etichette” dei criminali, che depositavano la droga nell’abitazione di una 23enne. I nomi diffuso anche da questo servizio televisivo (Fonte VIDEO: Tele Regione):

- Prosegue dopo la pubblicità -