Puglia: investe bimbo di 3 anni con monopattino e fugge. L’episodio accaduto a Bari deve far riflettere anche la BAT

Una vera e propria tragedia sfiorata quella accaduta nel barese ma che deve far riflettere necessariamente anche il vicino territorio della Provincia di Barletta-Andria-Trani quella segnalata da un cittadino dal capoluogo pugliese, quando un monopattino ha investito un giovanissimo nel quartiere Poggiofranco:

Come raccontato dallo stesso sulla sezione community della Pagina Facebook del Sindaco di Bari Antonio Decaro, infatti, l’uomo – padre di un bimbo di soli 3 anni – era in compagnia del figlio piccolo e di altri figli quando un monopattino guidato da un ragazzino ha travolto il bambino lungo Via Caccuri, causando un pauroso sbalzo dello stesso: l’utilizzatore del monopattino si è poi dato a precipitosa fuga, senza prestare soccorso e facendo perdere le proprie tracce. “Mio figlio è letteralmente volato davanti ai miei occhi. Può ben immaginare lo spavento. Mio e del bambino che inizialmente è scoppiato in lacrime ma poi per fortuna abbiamo constatato che non si era fatto male. Anche perché come lui stesso ha detto “ lui è Hulk e non si fa mai male!” Come si suol dire, tutto è bene quel che finisce bene, ma le garantisco che sarebbe potuta andare molto peggio. Mi auguro che si pensi a presidiare piazze o zone pedonali ed anche ad ordinanze restrittive per limitare fenomeni ormai all’ordine del giorno. I monopattini così come le bici elettriche sono mezzi di locomozione non giocattoli da affidare ai bambini. La ringrazio” – ha concluso il cittadino. Un fenomeno – quello dei monopattini utilizzati in maniera impropria – purtroppo anche realtà quotidiana nella sesta provincia pugliese e che riguarda anche l’uso improprio di biciclette elettriche:

Nonostante i controlli ed i divieti nelle aree pedonali (come in Corso Cavour, viale Crispi e via Regina Margherita di Andria) molteplici cittadini continuano a segnalare episodi di malcostume, incidenti sfiorati e soggetti poco raccomandabili che sfrecciano anche a velocità elevata tra i pedoni, noncuranti dei rischi che possono apportare agli altri e a se stessi. Oltre ad affrontare l’ipotesi di regole aggiuntive con possibili targhe ed assicurazioni obbligatorie, tutti noi dovremmo anche chiederci come sensibilizzare efficacemente questi soggetti, tenendo in considerazione che il monopattino elettrico, in altre località del mondo, è utilizzato da anni con responsabilità e che a guidare male, anzi, malissimo, troppo spesso sono anche gli automobilisti, segno di una mancanza della Cultura del rispetto reciproco e delle regole basilari della convivenza civile.

(Fonte). Riguardo il blog di VideoAndria.com, ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall’app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando “MI PIACE” sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E’ possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all’indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall'app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando "MI PIACE" sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E' possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all'indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.