Andria: ecco il VIDEO della rapina avvenuta a San Riccardo

Erano armati di Kayman i due aspiranti rapinatori che hanno agito durante le ore dei festeggiamenti della Festa Patronale di San Riccardo. Rapina che ha causato panico tra la popolazione e via vai di veicoli delle forze dell’ordine. Oggi, grazie ad una comunicazione congiunta tra Carabinieri e Polizia di Stato, tutti possono conoscere nei dettagli le dinamiche di quella sera del 16 settembre 2017.

I cittadini, due albanesi di 22 anni residenti ad Altamura arrivati ad Andria per un “colpo quasi perfetto” poi andato in fumo grazie al tempestivo intervento delle forze dell’ordine, avevano agito così: uno dei due era rimasto in auto per fare il “palo”, l’altro è subito entrato all’interno di un negozio di articoli per la casa e, mostrando una pistola al commesso, si è fatto consegnare l’incasso. Con un bottino da 500 euro, i criminali si sono dati alla fuga in via Puccini. Il VIDEO diffuso da Polizia di Stato e Carabinieri:

Ne è nato un impegnativo inseguimento ad opera di Carabinieri e Polizia di Stato che, grazie ad una fitta rete di pattuglie, sono riusciti ad individuare i due criminali in via Fleming, nel frattempo fuggiti a piedi dopo aver abbandonato l’automobili e l’arma. I due erano stati ritrovati nascosti tra le lamiere ed i muretti di un cantiere edile. Acciuffati dalle forze dell’ordine, sono stati arrestati con l’ accusa di rapina aggravata, detenzione di arma clandestina e ricettazione e rinchiusi nel carcere di Trani.

Le indagini non sarebbero ancora terminate: le forze dell’ordine stanno ora cercando di capire se i due giovani malviventi siano stati autori di altri episodi simili. L’arma, fortunatamente non utilizzata per esplodere colpi, è ora in attesa di specifici esami balistici di laboratorio. Un breve video diffuso da un cittadino sui social documenta il particolare via-vai di forze dell’ordine durante le ore 21,00 circa di quella sera: