Riconosciuta ad Andria la vice presidenza dell’Associazione Nazionale delle Città dell’Olio

“Riconosciuta ad Andria nella persona del Consigliere Comunale delegato alle politiche agricole e alle Città dell’Olio, la vice presidenza dell’Associazione Nazionale delle Città dell’Olio”. 

Si è svolto a Chiaramonte Gulfi (Rg) il Consiglio Nazionale delle Città dell’Olio. Sono stati eletti nel ruolo di vice presidente Benedetto Miscioscia (Puglia) e Michele Sonnessa (Basilicata). Eletto anche Valentino Carta (Sardegna) nel ruolo di tesoriere e Lina Novelli (Lazio) in qualità di membro di Giunta.

Fondata a Larino (Campobasso) nel dicembre 1994, l’Associazione Nazionale Città dell’Olio ha attualmente sede a Villa Parigini nel Comune di Monteriggioni (Siena) e riunisce i Comuni, le Provincie, le Camere di commercio, i GAL (Gruppi di Azione Locale) – ai sensi della normativa europea – e i Parchi, siti in territori nei quali si producono oli che documentino adeguata tradizione olivicola connessa a valori di carattere ambientale, storico, culturale e/o rientranti in una Denominazione di Origine. Nello specifico l’Associazione ha tra i suoi compiti principali quello di divulgare la cultura dell’olivo e dell’olio di oliva di qualità; tutelare e promuovere l’ambiente ed il paesaggio olivicolo; diffondere la storia dell’olivicoltura; garantire il consumatore attraverso la valorizzazione delle denominazioni di origine, l’organizzare eventi, l’attuazione di strategie di comunicazione e di marketing mirate alla conoscenza del grande patrimonio olivicolo italiano.

Benedetto Miscioscia, nel ringraziare tutti i consiglieri nazionali rappresentanti delle diverse Città dell’Olio aderenti all’Associazione, prende atto della fiducia riposta nella propria persona anche da parte del Presidente Enrico Lupi per la considerazione riposta indirettamente al ruolo della Città di Andria in seno all’associazione.