Andria: oltre 50 bustoni di rifiuti raccolti in sole tre ore nei pressi del Canalone grazie ai volontari di Legambiente – il VIDEO

Avremmo potuto “pulire il mondo” ma tante persone volenterose ed una intera mattinata sono servite a ripulire solo pochi metri. E’ sicuramente un bilancio positivo quello della giornata di ieri che in occasione della campagna “Puliamo il Mondo” organizzata dai volontari del circolo Legambiente di Andria ha visto la partecipazione di diversi cittadini che armati di guanti, pinze e sacchi si sono prodigati nella pulizia del canale Ciappetta Camaggio nella zona della scuola Manzoni grazie all’iniziativa promossa dal circolo di Legambiente “Thomas Sankara” di Andria.

“Siamo rimasti stupiti” – fanno sapere i volontari – “dalla quantità e dalla varietà di rifiuti raccolti in pochi metri, più di 50 bustoni e diversi cumuli di rifiuti ingombrati in pieno centro abitato, nei pressi di una scuola. Quindi centinaia di bambini, genitori, insegnanti che ogni giorno percorrono quelle strade tra i cumuli di rifiuti, ammassati, spesso incendiati, situazione normale?”

La cosa che più ci spaventa è proprio questa, ci stiamo “abituando” a questa situazione di degrado che ci circonda, come d’altro canto per alcune “persone” (anche se non si possono definire tali) è normale gettare immondizia ovunque, tutti i giorni, rifiuti di ogni genere che giorno dopo giorno si accumulano in attesa di infiniti interventi di pulizia.

“Allora basta, non possiamo impiegare tutte queste risorse in questa eterna battaglia tra chi sporca e chi pulisce, dobbiamo intervenire radicalmente con azioni di sensibilizzazione, servirebbe una massiccia e radicale campagna di comunicazione sull’argomento che coinvolga tutti tutta la cittadinanza, con interventi nelle scuole nelle parrocchie, il messaggio deve arrivare ovunque. Non possiamo abituarci a questo degrado, troppe risorse vengono impiegate per le bonifiche e lo smaltimento dei rifiuti, combattiamo questo fenomeno con la cultura e la sensibilizzazione, e magari qualche multa in più!”.

La scelta di pulire l’area di via Caneva è frutto di una votazione online promossa da Legambiente Andria alla quale si sono aggiunti i voti raccolti presso un evento informativo in Viale Crispi con i volontari dell’associazione ambientalista. L’intervento è stato quindi il risultato di una scelta condivisa con i cittadini di Andria. La speranza è che tutti gli altri cittadini possano fare lo stesso, sensibilizzando il prossimo, evitando di gettare i rifiuti in maniera illecita, promuovendo la raccolta differenziata e intervenendo li quando risulta utile intervenire, perché criticare e lamentarsi soltanto è facile, intervenire risulta sicuramente più impegnativo ma anche più giusto per un futuro più pulito per tutti. Il VIDEO: