Sanità, la BAT ancora senza un Capo Dipartimento dell’Emergenza. Cosa si aspetta?

“La Bat, evidentemente, non merita un’organizzazione con tutte le pedine sulla scacchiera: da mesi, ormai, non viene nominato il Capo Dipartimento dell’Emergenza, figura di guida e coordinamento tra tutti i reparti del settore nel territorio. Cosa si aspetta? L’incarico, come è noto, viene affidato al primario con più anni di servizio, quindi non è necessario sfoderarlo dal cilindro. C’è ed è il dottor Nicola Di Venosa, di Andria” – lo dichiara in un comunicato il presidente del Gruppo consiliare di Forza Italia, Nino Marmo.

Chiedo alla Asl, quindi, di procedere alla nomina per rendere pienamente operativo il dipartimento. Anche perché il presidente Emiliano sta portando avanti la sua riforma dell’emergenza-urgenza, con l’istituzione della nuova azienda regionale.

Anche questa, chissà perché, non ha un occhio di riguardo verso la BAT: infatti, prevedendo le centrali operative per territorio, nel testo manca proprio quella della nostra provincia! Qualcuno si degni, almeno, di completare il cerchio dell’attuale struttura… a contrastare la nuova azienda mangiasoldi di Emiliano ci penseremo noi” – conclude Marmo.