Seconda fase del progetto “Una Vita al Volante”, dal 24 ottobre nelle scuole primarie e secondarie di 1° grado della Città di Andria

centro-accoglienza-buona-speranza-793x581Periodo intenso per la Confraternita Misericordia di Andria: per venerdì 21 ottobre a partire dalle ore 10 è prevista una conferenza stampa per presentare l’open day e le attività del Centro d’Accoglienza “Buona Speranza” in via Vecchia Barletta 206. Contestualmente sarà presentata la seconda fase del progetto “Una Vita al Volante”, campagna di sensibilizzazione per un uso consapevole della strada, che dal 24 ottobre animerà tutte le scuole primarie e secondarie di 1° grado della Città di Andria oltre alla presentazione delle attività che svolgeranno i 16 ragazzi che hanno iniziato i due progetti del servizio civile partiti negli scorsi giorni.

All’interno del Centro d’accoglienza “Buona Speranza”, voluto dalla Prefettura di Barletta Andria Trani ed interamente allestito dalla Misericordia di Andria, in una parte della struttura di proprietà comunale di via Vecchia Barletta chiusa da oltre 15 anni ed interamente bonificata dalla stessa confraternita andriese, sono ospitati 88 richiedenti protezione internazionale provenienti da diversi paesi del mondo come Nigeria, Mali, Pakistan o Bangladesh e sono assistiti da uno staff di professionisti tra cui mediatori culturali, operatori, volontari, medici, psicologi ed avvocati. L’open day rientra nelle attività di integrazione ed accoglienza già in essere da parte della Misericordia di Andria, attività che saranno illustrate durante la conferenza inaugurale.

Nella stessa occasione ampio spazio anche per l’avvio della seconda fase del progetto “Una Vita al Volante”: si comincia le lezioni frontali teoriche e pratiche nelle scuole di Andria, lezioni che coinvolgeranno direttamente migliaia di studenti sul tema dell’educazione stradale.

Si comincia lunedì 24 ottobre con le prime lezioni nella Scuola Primaria “G. Verdi” per poi proseguire in tutte le altre con cadenza giornaliera e per diversi mesi sino alla prossima primavera. Occasione propizia, quella di venerdì, per salutare l’avvio dei due progetti di Servizio Civile “Soccorso Amico” e “Mani amiche”, che da qualche giorno coinvolgono già 16 ragazzi volontari che hanno iniziato la parte formativa.

Ufficio Stampa Confraternita Misericordia di Andria

Pasquale Stefano Massaro