Spuntano cartelli di Casapound sulla Andria-Canosa “qui pericolo di morte”

Nuova azione simbolica di CasaPound Italia, i militanti del movimento della tartaruga frecciata hanno chiuso la Strada Provinciale 2, nel tratto Andria-Canosa,  teatro di numerosi incidenti mortali a causa della pessima manutenzione. “La SP 2, in passato SP 231 o Statale 98 – afferma Andrea Cortellino, responsabile provinciale di CPI – è un’arteria stradale provinciale di fondamentale importanza in quanto collega l’hinterland pugliese di Bari e Foggia, nonostante sia diventata negli ultimi anni una strada di serie b, a seguito dei vari tagli alla spesa pubblica che ne hanno causato la scarsa manutenzione. Il manto stradale caratterizzato da buche, dalla pessima illuminazione e dall’assenza di misure di sicurezza rende questa provinciale una via di comunicazione pericolosa per gli automobilisti, e spesso siamo infatti costretti ad assistere ad incidenti mortali “.

“Dal 2006 un primo pezzo di strada è stato consegnato alla ditta che doveva provvedere al raddoppio delle corsie, un’opera da oltre 60 milioni di euro, finanziati dal fondo ministeriale CIPE con un contributo della stessa provincia BAT, ma ad oggi di quei lavori e degli altri due lotti di lavori che dovrebbero mettere in sicurezza l’intera tratta neanche l’ombra, a causa di lungaggini burocratiche inspiegabili. Con questa azioneconclude Cortellino – chiediamo alla Provincia e a tutti gli organi competenti che la SP 2 venga finalmente messa in sicurezza avviando quei lavori che da troppo tempo sono rimasti bloccati affinché non sia mai più teatro di incidenti mortali”. Il tratto interessato dai singolari cartelli esposti da CPI: