Strage ferroviaria Andria, continua il processo e la tragedia: famiglia morta in poco tempo dopo il dolore, resta la sorella “combatterò sino alla fine del processo nonostante la malattia”- video

Lo scorso 11 Aprile 2019 presso il Tribunale Trani hanno ripreso i lavori per il processo sui presunti colpevoli e imputati accusati di aver causato l’incidente ferroviario il 12 luglio 2016 sulla tratta ferroviaria Andria – Corato. L’associazione Anna Aloysi incidente ferroviario Andria – Corato 12 luglio 2016 auspica che in presenza di responsabilità della Società Ferrotramviaria Spa le vengano revocate le concessioni e la tratta venga gestita direttamente dallo Stato.

“Attendiamo fiduciosamente che la Giustizia faccia il suo corso, 23 vittime attendono Giustizia! – ha ribadito la Presidente dell’associazione, rimasta di fatto sola con il suo dolore e la sua malattia dopo la perdita della sorella nell’incidente e la morte del padre. “Oggi sono venuta per avere giustizia per mia sorella, sono rimasta solo io. Ho perso tutta la mia famiglia in poco tempo” – ha dichiarato la Aloysy ai microfoni di Studio Aperto (Mediaset):

“Io rimasta sola e malata, ho perso la mia famiglia. I responsabili devono andare in galera” – aveva già dichiarato mesi fa la donna a VideoAndria.com. “Soffro di una malattia da quando ero piccola e purtroppo il dolore e l’ansia stanno aggravando la mia patologia. Nel frattempo, le è morto anche il padre. “Ho perso tutta la mia famiglia in poco tempo. Adesso sono completamente sola. Devo lottare sola contro tutti. Combattere per lei per avere giustizia, ma combatterò anche contro il mio male” – aveva già dichiarato tempo fa. Noi di VideoAndria.com proseguiremo con il nostro umile lavoro di informazione locale auspicando che la giustizia possa manifestarsi nella maniera migliore, in memoria di tutti coloro che sono deceduti in quel tragico giorno d’estate del 2016 e di tutti coloro che sono morti nel dolore e nella malattia senza aver avuto la possibilità di riabbracciare i propri cari. 

La segnalazione è giunta in redazione attraverso il nostro sistema di segnalazione mobile (a tal proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni, immagini e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui oppure scrivendoci anche all’indirizzo redazione@videoandria.com).