L’andriese Prof. Vincenzo Matera nuovo Presidente dell’Unione Insigniti Merito Repubblica Italiana

Il Prof. Dr. Vincenzo Matera è il nuovo Presidente della sezione di Andria dell’Unione Nazionale Insigniti al Merito della Repubblica Italiana. Lo hanno eletto, all’unanimità, nei giorni scorsi, al termine delle votazioni, i Cavalieri dell’Unione iscritti alla sezione cittadina. Questo incarico segue, nel tempo, quello svolto sino a fine 2017 di Vice Presidente Nazionale Vicario dell’U.n.i.m.i.r.i. Il Prof. Dr. Vincenzo Matera è un Ufficiale di complemento nella riserva della Guardia di Finanza, è tuttora docente, in qualità di cultore di diritto tributario, presso la facoltà di Giurisprudenza, dell’Università Statale “Aldo Moro” di Bari, collaborando nei corsi diretti del Magnifico Rettore dell’Università di Bari, Ch.mo Prof. Dr. Antonio Felice Uricchio e dal Prof. Avv. Gianluca Selicato.

Nel Corpo della Guardia di Finanza, ha all’attivo l’apprezzamento delle Superiori Gerarchie e dei Magistrati dell’Ufficio Istruzione del Tribunale Penale di Roma, quando nel 1980, – collaborò, in prima persona, al fianco del Giudice Istruttore, Dr. Guido Catenacci – in forza al medesimo Ufficio, all’istruzione di un delicato processo penale (c.d. processo dei petroli), che vide coinvolti grossi personaggi politici, dell’U.P.I. e dell’Enel, guadagnandosi il riconoscimento morale per l’alto senso del dovere, nonché per l’alta preparazione tecnico-professionale dimostrata nella circostanza. E’ stato al seguito dei Super ispettori del SECIT di Roma e della Procura della Repubblica di Trani.

Ha all’attivo una serie di corsi di alta specializzazione tra cui: Corso di Alta Formazione Permanente e Ricorrente in Diritto Sanitario, frequentato presso l’Università Statale Aldo Moro di Bari, conseguendo la votazione di 110/110 con lode; Corso di Formazione in Lingua e Cultura Araba presso la Strateghia di Roma, sede di Bari; Corso di Formazione in Valuta presso il Centro Studi della Guardia di Finanza di Roma e varie partecipazioni a conferenze presso l’Università degli Studi di Bari. E’ stato insignito dell’ onoreficenza di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, in data 2 giugno 1999.