Andria: nella zona dell’acqua inquinata i cani si stanno ammalando di cancro. Vogliamo sapere la verità

“La falda acquifera è avvelenata, come attestato dalle analisi della ASL fatte in via vecchia Barletta. Interessa a qualcuno?” – se lo chiede sui social il dott. Dino Leonetti. Il medico ed oncologo andriese, noto per la sua partecipazione alla fondazione dell’associazione andriese Onda d’Urto – uniti contro il cancro Onlus, Leonetti ha da tempo promosso una campagna di sensibilizzazione finalizzata all’individuazione delle cause delle malattie neoplastiche in città.

Particolare attenzione sarebbe legata ai giovanissimi che quasi inspiegabilmente si ammalano e, in alcuni casi, perdono la vita a causa di tumori. In molti altri casi, le vittime di queste malattie riescono a sopravvivere dopo trattamenti impegnativi che rischiano di ledere i soggetti coinvolti anche dal punto di vista psicologico. Un dispendio di vite e di risorse in campo sanitario che forse potrebbe essere evitato con analisi più approfondite riguardo la geolocalizzazione dei casi di patologie nel territorio (progetto da tempo promosso da Onda d’Urto).

A parte presunte cause e concause come inquinamento atmosferico, elettromagnetico ed alimentazione, negli ultimi mesi gli occhi di onda d’urto, geologi, medici e semplici cittadini sono puntati anche su un singolare caso dell’acqua dal colore particolarmente scuro e dall’odore particolarmente nauseabondo che fuoriesce da una falda utilizzata in ambito agricolo nella zona di via Barletta. In questa area periferica della città di Andria, così come documentato da un reportage televisivo, persino i cani preferivano non abbeverarsi più mentre gli esiti delle analisi tra i vari enti regionali risultavano discordanti e non privi di discussioni interne. E’ notizia di pochi giorni che uno di questi cani si è ammalato di cancro. Dunque, qual’è a realtà dei fatti? Il dott. Leonetti ha ricordato che le acque sono inquinate. Quando ci muoviamo?

La segnalazione è giunta in redazione attraverso il nostro sistema di segnalazione mobile (a tal proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni, immagini e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui oppure scrivendoci anche all’indirizzo redazione@videoandria.com).