Andria: quegli incendi misteriosi in via Vecchia Barletta

Nella foto: un incendio domato dalla squadra di volontari coordinata dal prof. Martiradonna. I roghi abusivi possono facilmente causare anche questo tipo di conseguenze.

Ad Andria qualcuno continua a bruciare del materiale. Ma chi sono queste persone? Con quali autorizzazioni? E sopratutto, che cosa bruciano? A far tornare la discussione ancora una volta una foto diffusa da un cittadino. Stavolta lo scatto fotografico (che riportiamo qui sotto) è stato effettuato nei pressi di via Vecchia Barletta. La foto è stata diffusa anche su un gruppo Facebook (a tal proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni, immagini e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui oppure scrivendoci anche all’indirizzo redazione@videoandria.com).

Il tutto avviene mentre in altre località, come a Bari, la politica si sta attivando per contrastare i roghi abusivi che spesso non hanno soltanto a che fare con rami secchi e scarti oleari ma anche con scarti edili abbandonati abusivamente e poi dati alle fiamme. In altri casi, come quello segnalato dal prof. Martiradonna, a bruciare ad Andria sono state automobili e gli scarti di lavorazione dei frantoi. Con questa ennesima segnalazione auspichiamo che le forze dell’ordine possano intervenire al più presto per individuare gli autori di questi roghi silenziosi che di certo non fanno bene alla salute del nostro territorio. La foto diffusa online: